Beozia

Informazioni di Viaggio

Informazioni di Viaggio sulla regione di Beozia in Grecia Centrale

 

Cerca hotel!Alberghi, appartamenti, bungalows, ville e motel in Grecia.

Dove
Camere
Arrivo
Partenza

Beozia - Grecia Centrale, Alberghi & Appartamenti

Lista di appartamenti e hotel di tutte le categorie e stelle per regione.
Scelga l'alloggio desiderato e lo contatti direttamente per la prenotazione.

  Liste d'alloggi in regioni turistiche di Beozia
  Guida turistica per Beozia, Grecia Centrale
Beozia, Grecia Centrale, Alberghi & Appartamenti

VISITA VIRTUALE

Guida turistica per
Beozia, Grecia Centrale
Andikira, Beozia, Grecia Centrale, Alberghi & Appartamenti Arachova, Beozia, Grecia Centrale, Alberghi & Appartamenti Livadia, Beozia, Grecia Centrale, Alberghi & Appartamenti Thiva, Beozia, Grecia Centrale, Alberghi & Appartamenti

Beozia - Siti archeologici della Beozia, Grecia Centrale

Informazioni sui siti archeologici della Beozia

Siti archeologici della Beozia - Antico Teatro - Odeon di Orcomeno

Siti archeologici della Beozia - Antico Teatro - Odeon di Orcomeno

Il teatro-odeon è collocato alle pendici orientali del monte Yfantio e a nord della tomba ad arco di Mynias e fu rinvenuto dal professor T. Spyropoulos, dell'Università di Atene e curatore delle Antichità, nel 1972. Il teatro era scavato nella roccia, costruito alla fine del IV secolo a.C. L'auditorium è unito con 12 file di sedili realizzati in calcare, mentre le navate laterali sono state realizzate in argilla. Il diametro dell'orchestra è di circa 16 m.

Le iscrizioni scolpite del monastero di Skripous, che citano le feste musicali che ebbero luogo nel teatro, al fine di onorare le Cariti (le tre Grazie), sicuramente provengono da questo teatro. Dai piedistalli di monumenti trovati nel teatro si conclude che i nomi di dette festività fossero Charitisia e Dionisie (Agrionia).

Le iscrizioni trovate negli scavi a sud della chiesa della Vergine Maria, onorano i vincitori delle feste, inclusi i nomi, la professione e la città natale; troviamo perciò che presero parte alle festività citaristi, flautisti, oratori, trombettisti, poeti, comici, rapsodisti, tragici e artisti di ogni sorta provenienti dalla Grecia e persino dall'Asia Minore.

Il teatro ai giorni nostri è usato per eventi culturali, servendo ancora agli stessi scopi per cui fu fondato 2500 anni fa.

Siti archeologici della Beozia - Sorgenti delle Cariti

Siti archeologici della Beozia - Sorgenti delle Cariti

Alle pendici settentrionali del monte Yfantio, a nord della tomba ad arco di Minyas, a ovest della Madonna di Skripous e sotto la chiesa di Aghios Anargyros, troviamo la fonte Akidalia di Afrodite, anche nota come fonte delle Cariti, situata in un luogo di ricche bellezze naturali ornate di leggende e miti. Questo è il sito dove gli abitanti della antica Orcomeno venivano a prendere l'acqua, usando le scale scavate nella roccia alla congiunzione del lago Copaide. Secondo la mitologia greca, questo era il posto in cui nacquero le figlie di Zeus e di Eurynome, le Cariti (Le tre Grazie) che accompagnavano Afrodite. Aglaea o Aglaia (splendore, brillante, luminosa), Euphrosyne (vita gaia) e Talia (il bocciolo) facevano il bagno nelle fredde acque della fonte Akidalia. Secondo l'Iliade di Omero, le tre Grazie bagnavano, profumavano e vestivano Afrodite con il "velo di ambrosia" che loro stesse indossavano.

Le tre Grazie erano venerate in tutta l'antica Grecia e nel mondo antico, ma ad Orcomeno erano vieppiù onorate ed oggetto di culto appassionato, sin dai tempi antichi di Minyas e fino a dopo i tempi di Pausania, nel II secolo d.C. Qui infatti ebbe luogo il culto e fu qui che sorse il primo tempio in loro onore. Esso fu costruito dal re di Orcomeno, Eteocle, figlio di Kifissos o Andreos, che usò delle pietre cadute dal cielo. Nel tempio c'erano statue dei Greci in pietra, secondo Pausania. Si pensa che fosse situato dove ora sorge la chiesa della Vergine Maria e risale al IX o al VIII secolo a.C.

La fonte Akidalia è situata vicino alle sorgenti del fiume Melana, ancora un'altra attrattiva di Orcomeno, con bellezze naturali che venivano e vengono tuttora usate per escursioni.

Siti archeologici della Beozia - Il tesoro di Minyas

Siti archeologici della Beozia - Il tesoro di Minyas

Alle pendici orientali del monte Yfantis, sul versante occidentale dell'odierna Orcomeno, è situato uno dei più significativi ed eccelelnti monumenti di Minyas. Secondo i calcoli esso fu costruito durante il II millennio a.C. Il monumento è stato rinvenuto daglia scavi di Heinrich Schliemann nel periodo 1881-1885, dopo il tentativo fallito di Lord Elgin nel 1803. Seguendo i lavori di Schliemann, la Scuola Archeologica di Francia cominciò gli scavi nel 1893 e gli archeologi tedeschi, con H. Bulle e A. Futrwaengler a capo, continuarono gli scavi nel 1903 e nel 1905.

Tali scavi portarono alla luce insediamenti neolitici con piante di case circolari e piazze, tombe risalenti al 3000 a.C., palazzi, il sacrario di Asclepio di era micenea e oltre, che indica che quell'area fu abitata per tutto il Neolitico (7000 anni a.C.). Le manifatture della tomba sembrano essere di Trofonio e Agamede, figli di Ergino, re di Orcomeno.

 
 

Il tempo in Grecia

 
Scelga la città:
 
 
 
 

La riproduzione totale e parziale, breve, adattata e la pubblicazione totale o parziale, di tutto il materiale contenuto in questo sito
ed il modo di presentazione, incluso il framing, i mezzi di riproduzione analoghi, fotocopie e, in genere, la memorizzazione digitale
sono espressamente vietati in assenza di un' autorizzazione scritta del proprietario legale.

Copyright © 1994 - 2019 www.greekhotels.gr (KAVI CLUB S.A. - Servizi di viaggio in Grecia)

Trova il tuo hotel
Digita il nome, selezoina dalla lista che appare digitando e clicca su OK.
Leucade
Hotels and Apartments in Central Greece.